GuidaMacropolis

Al referendum in Svizzera contro il fumo passivo, il 66% dice no.Secondo le prime stime della tv svizzera è destinato, come previsto, a fallire. Come previsto, il referendum per la protezione dal fumo passivo in Svizzera, è destinato a fallire: il 66% degli elettori elvetici, secondo le prime stime della tv pubblica diffuse oggi, ha respinto la richiesta di estendere il divieto di fumo a tutti i luoghi di lavoro e gli spazi pubblici al chiuso, nonostante alcune eccezioni. Sono numerosi i cantoni elvetici che hanno già respinto la proposta di rafforzare le misure contro il fumo passivo, secondo la tv pubblica.Zurigo (Svizzera), 23 set.2012

Il fascismo ritorna. Toccherà anche agli obesi ! Per trovare lavoro negli Stati Uniti e' sempre piu' spesso necessario avere un insolito requisito: essere non fumatori. Molte richieste di impiego vengono infatti respinte, soprattutto da ospedali, se l'urina dei richiedenti risulta positiva al test per la nicotina, sia che provenga da sigarette, sia da cerotti anti-fumo. Per salvaguardare la salute, ma anche contenere i costi delle assicurazioni sanitarie. (ANSA).

Svizzera, respinta iniziativa popolare federale «Protezione contro il fumo passivo» (bravi !!!) La maggioranza delle consigliere e dei consiglieri nazionali ha respinto l’iniziativa popolare federale «Protezione contro il fumo passivo».22/12/2011

La prima citta' no-smoking al mondo
(la follia totalitaria si estende)
Il consiglio comunale di Belmont, in California, sta discutendo una legge che vieta il fumo anche nelle abitazioni private. Se approvata, la legge farebbe diventare Belmont la prima citta' completamente no-smoking del mondo, battendo anche il primato di Calabasas, una cittadina vicino a Los Angeles, dove il fumo e' autorizzato solo nei parcheggi dei centri commerciali e nelle stanze per fumatori degli alberghi.In pratica per fumarsi una sigaretta devi prenotare una stanza. (Fonte: Ansa)

Aggiornatemi