Le mie mani io darò

Le mie mani io darò
e se serve canterò
il lavoro non pesa più
se con noi ci sei tu...

Uragani e terremoti a tavolino
alla riunione duran solo un momentino
ora che ho imparato come fare
zaino in spalla e ti vango a salvare.

Non so quanta strada devo fare
avrò preso tutto il materiale
forse qualcuno s'è fatto pure male
eh si di me si dovranno fidare.

Prima metto il cerotto
oppure prima disinfetto
il dottore cosa mi ha detto
forse è meglio che lo mandi a letto.

Tocca a te fare la pasta
questo sale chissà se basta
ma senza legna come fare
un bosco intero sta a guardare.

E se piove come fare
chi lavora deve pure riposare
si potrebbe montare il telo
per dormire sotto il cielo.

E un bel cerchio per finire
con la gioia che abbiamo nel cuore
ma cosa importa se partiamo
tanto uniti si resterà.

Home

> Indice

© 1996-2000: Testi ospitati da SCOUT's ON LINE.
© Ogni testo appartiene ai rispettivi autori - Tutti i diritti sono riservati.