Symbolum 78

Io lo so Signore che vengo da lontano
prima nel pensiero e poi nella tua mano
Io mi rendo conto che Tu sei la mia vita
e non mi sembra vero di pregarti cosi:

‘Padre di ogni uomo’ e non ti ho visto mai
‘Spirito di vita’ e nacqui da una donna,
‘Figlio mio fratello’ e sono solo un uomo
eppure io capisco che tu sei verità.

E imparerò a guardare tutto il mondo
con gli occhi trasparenti di un bambino
e insegnerò a chiamarti Padre nostro’
ad ogni figlio che diventa uomo.

Io lo so Signore che Tu mi sei vicino
luce alla mia mente, guida al mio cammino
mano che sorregge, sguardo che perdona
e non mi sembra vero che Tu esista così.

Dove nasce amore, Tu sei la sorgente
dove c’è una croce, Tu sei la speranza
dove il tempo ha fine, Tu sei la vita eterna
e so che posso sempre contare su di Te.

E accoglierò la vita come un dono
e avrò il coraggio di morire anch’io
e incontro a Te verrò col mio fratello
che non si sente amato da nessuno.

Home

> Indice

© 1996-2000: Testi ospitati da SCOUT's ON LINE.
© Ogni testo appartiene ai rispettivi autori - Tutti i diritti sono riservati.